“CIOCIARIADIGUSTO”, IL PROGETTO DI CONFCOMMERCIO LAZIO SUD PER LA PROMOZIONE E COMMERCIALIZZAZIONE DEI PRODOTTI ENOGASTRONOMICI

Cinque mesi di incontri, ricerca e analisi. Risultato: l’elaborazione di un piano per la valorizzazione e commercializzazione della Ciociaria e dei suoi prodotti enogastronomici.
Presentato questa mattina presso il Salone di rappresentanza della Camera di Commercio di Frosinone il progetto “CiociariaDiGusto” nato dalla spinta dell’Ascom Territoriale Confcommercio Lazio Sud di Frosinone e già annunciato il 19 giugno nel corso di un convegno organizzato ad hoc presso il Palazzo dell’Amministrazione Provinciale.

Ad aprire i lavori il padrone di casa, il Presidente della Camera di Commercio Marcello Pigliacelli: “la sfida del futuro è modificare gli scenari e questo progetto rappresenta un passo in avanti per il nostro territorio” ha detto Pigliacelli con grande rammarico per il servizio realizzato e trasmesso da “Le Iene”, un servizio che, a detta del Presidente della Camera di Commercio, ha già avuto i suoi effetti negativi “non permetteremo di danneggiare il nostro comparto industriale, produttivo e turistico” ha aggiunto Pigliacelli annunciando battaglia legale.

Guardando alle tante associazioni di categoria presenti in sala il Presidente di Confcommercio Lazio Sud ha lanciato un appello “il progetto va condiviso, i blocchi di partenza vanno spartiti insieme senza alcuna divisione. La valorizzazione passa anche e soprattutto attraverso la promozione dei beni archeologici e paesaggistici dei nostri territori, solo allora saremo in grado di parlare di turismo sostenibile”.

Acampora, parlando di servizi, ha poi fatto riferimento alla crisi idrica che ha letteralmente messo in ginocchio imprese e cittadini del Sud Pontino, tema di un convegno a cui il Presidente ha partecipato nel pomeriggio a Scauri.

Si è poi entrati nel vivo dell’incontro con il Presidente dell’Ascom Territoriale di Frosinone Paolo Spaziani che ha snocciolato il progetto “CiociariaDiGusto” chiedendo ai presenti “partecipazione” e “condivisione” dello stesso che prevede la costituzione di un Consorzio.

La prima fase del progetto prevede la creazione di un marchio interno attraverso l’uso di un marchio unificante, a garanzia della tipicità e della aderenza a principi di qualità e a valori comuni.

In seconda analisi, ed è qui la chiave di volta dell’ambizioso progetto, attraverso le economie ottenute dallo sviluppo del mercato interno il Consorzio inizierà la commercializzazione dei prodotti tipici su tutto il mercato nazionale.

Oltre ai canali digitali, alla stampa specializzata e agli operatori del settore, il Consorzio attuerà una strategia di presenza nella grandi città italiane.

Una volta formati gli operatori, creato sinergie e consolidato il marchio del prodotti tipici lo stesso inizierà a lavorare per fare in modo che la reputazione ottima nel frattempo conquistata dai prodotti enogastronomici si possa trasferire al territorio tout-court .

In questa fase il consorzio si occuperà della creazione di percorsi turistici e della promozione e commercializzazione di questi ultimi, accentrando i sistemi di promozione.

Al termine dell’incontro le associazioni presenti hanno mostrato la loro disponibilità nel collaborare in sinergia. Il Presidente Spaziani si è detto motivato e determinato nel passare dalle parole ai fatti per dare seguito ad un progetto ambizioso che proietterà la Ciociaria verso nuovi traguardi.

Presenti in sala i membri del Direttivo Ascom Territoriale di Frosinone

.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*